Social Signal

Ecco i 6 benefici che non ti aspetteresti imparando come massaggiare i piedi

come massaggiare i piedi

Massaggiare i piedi prima di andare a dormire: ecco come aiutare il nostro organismo

Il massaggio ai piedi è sempre molto utile e benefico, ma farlo prima di andare a letto, crea una serie di aspetti positivi.

Dal benessere dei piedi, proviene anche il benessere di moltissime altre parti del corpo (anche se sembra che non ci possa essere collegamento logico). I piedi sono attraversati da oltre 7000 terminazioni nervose e coincidono con i “meridiani energetici” della medicina cinese. I “meridiani energetici” attraversano tutti gli organi e le parti del nostro corpo: stimolandoli correttamente avremo benefici diretti alle relative zone corporee.

La riflessologia plantare è quella tecnica che consente, stimolando con il massaggio vari punti dei piedi, di migliorare la condizione della parte del corpo, quindi anche degli organi, che corrisponde al punto stimolato.

Questi punti, e le relative connessioni con gli organi corrispondenti, vengono chiamati dalla medicina cinese meridiani energetici, perché sono delle vere e proprie autostrade, diciamo così, che consentono di raggiungere, partendo dai piedi, i più svariati distretti dell’organismo.

Cuore, polmoni, fegato, rene, intestino, stomaco, mente, tutto è raggiungibile attraverso i piedi e, una volta imparato il modo corretto di massaggiarli, è possibile migliorare la loro condizione.

Esercitando la giusta pressione e massaggiando nei punti specifici che si trovano sui piedi, sarebbe possibile contribuire ad apportare delle profonde modifiche all’organismo. Il massaggio dei piedi può in qualche modo fare miracoli.

Ci si può liberare dai dolori, dalle tensioni, dallo stress, dalla stanchezza dei tacchi alti, si può migliorare anche il sonno, per cui imparare la tecnica giusta, consente di affrontare la notte di riposo nel miglior modo possibile, così da essere perfettamente in forma il mattino successivo, pronti ad affrontare il nuovo giorno freschi e riposati.

Non diciamo bugie se affermiamo che fa miracoli per sciogliere tensioni, dolori e stress.

Ecco i 6 benefici che si ottengono:

  1. Favorisce il sonno: Un massaggio ai piedi prima di coricarsi, aiuta ad addormentarsi più facilmente e anche ad ottenere un sonno più profondo.
  2. Favorisce il corretto funzionamento dell’intestino: La pianta del piede è connessa all’intestino. Il massaggio (soprattutto nella zona plantare) stimola il corretto funzionamento dell’intestino, migliorando casi di gonfiore, diarrea o stipsi.
  3. Migliora la circolazione del sangue: Le scarpe (soprattutto se sono strette) inibiscono la “libertà” del piede, danneggiando la circolazione. Un massaggio prima di andare a letto, per circa 20 minuti, stimola la circolazione sanguigna di tutto il corpo.
  4. Raffreddore e Influenza: Favorisce la guarigione dai sintomi dell’influenza (raffreddori e altri disturbi relativi). Se lo effettui prima di andare a letto, otterrai anche naso più libero e quindi più facilità di sonno.
  5. Allevia il mal di testa: Il piede, se massaggiato in modo corretto e soprattutto con pazienza e delicatezza, è un veicolo efficace per ridurre mal di testa ed emicranie.
  6. Migliora il sesso: Lo abbiamo messo per ultimo, ma non per ordine di importanza. 😉 Massaggiare i piedi accresce la libido e migliora problemi di eiaculazione precoce (grazie alla capacità di sciogliere le tensioni che la causano).

 


Leggi questo articolo molto interessante: Piedi Freddi – Cause e Rimedi Naturali


Per ottenere il massimo dei vantaggi sarebbe opportuno rivolgersi ad un riflessologo plantare il quale conosce appieno la tecnica e sa come stimolare i punti giusti, tuttavia è possibile massaggiarsi i piedi da soli, seguendo alcune regole precise che comunque consentono di raggiungere dei risultati apprezzabili.

Bisogna, in primo luogo, cominciare a massaggiare il piede, partendo dalla punta fino alla caviglia, su entrambi i lati, per farlo riscaldare e rilassare. Esercitare poi una pressione laterale sul piede, sempre partendo dalla punta fino alla caviglia, come a volerlo strizzare.

Dopo questa fase che potremmo definire preparatoria, passare alle varie dita, premendo, stirando e girando ciascuno di essi più volte, dall’alluce al mignolo. Premere poi con entrambi i pollici sulla pianta del piede, sempre partendo dalla punta fino ad arrivare al tallone.

Ripetere l’operazione, ma questa volta aggiungendo un movimento circolare. Premere con i pollici la zona della caviglia in modo da stimolarla e liberarla dalle tensioni, visto che si tratta di una zona particolarmente esposta a tensioni. Premere nuovamente il piede, partendo dalla punta fino alla caviglia.

Infine martellare con le nocche delle dita sia la pianta del piede che il dorso in modo da stimolarlo nel suo complesso. I risultati che questo semplice massaggio consente di ottenere sono stupefacenti, del resto basta provare per rendersene conto.

Social Signal